home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Serie C, l'Akragas affonda e dà strada al Catanzaro

I giallorossi vincono 2 a 1, gli agrigentini sconfitti nonostante tutto il secondo tempo in superiorità numerica

Serie C, l'Akragas affonda e dà strada al Catanzaro

AKRAGAS - CATANZARO 1 - 2

AKRAGAS: Vono, Scrugli, Danese (dal 65’ Dammacco), Pisani, Pastore, Zibert, Carrotta (dal 85’ Minacori), Mileto, Sanseverino, Camarà, Gjuci (dal 70’ Moreo). All. Criaco (Di Napoli squalificato). A disp.: Lo Monaco, Raucci, Petrucci, Ioio, Navas, Saitta, Canale, Caternicchia.
CATANZARO: Nordi, Sabato, Di Nunzio, Spighi (dal 54’ Zanini), Van Ransbeek (dal 54’ Onescu), Gamberetti, De Giorgi, Marin (dal 85’ Badjie), Sepe, Infantino (dal 62’ Corado), Letizia (dal 85’ Maita). All.: Dionigi. A disp. Marcantognini, Riggio, Cunzi, Cason, Nicoletti, Valotti, Puntoriere.
ARBITRO: Ricci di Firenze (ass.: Elkhayr di Conegliano e Vettorel di Latina)
MARCATORI:
NOTE: angoli 3 a 3. Ammoniti Pisani, Carrotta, Zibert, Vono, Pisani (A), Riggo dalla panchina, Corado, Letizia (C). Espulsi: De Giorgi e l’allenatore Dionigi (C). Recupero: 2’ + 5’.


Se era l’ultima spiaggia per raggiungere una già pressoché impossibile salvezza, l’Akragas è naufragata non riuscendo a battere un Catanzaro che ha giocato in dieci uomini per tutta la ripresa. Ma i limiti tecnici della squadra di Di Napoli sono troppo evidenti perché una squadra esperta come quella calabrese non riesca ad organizzarsi anche in inferiorità numerica. Alla fine i giallorossi passano per 2 a 1 e va detto che il risultato rispecchia l’andamento della partita e il numero di occasioni da rete create.

Di Napoli torna al collaudato 3 5 2 con Danese, Pisani e Mileto davanti a Vono, con Scrugli e Pastori cursori di fadcia, Sanseverino, Zibert e Carrotta a centrocampo e Camarà e Gjuci in avanti. In panchina Dammacco, Bramati e Moreo. Ma il primo tempo, almeno fino al 45’ è quasi un monologo con almeno tre o quattro occasioni per il Catanzaro che passa al quarto d’ora con Spighi sull’immancabile distrazione della difesa biancazzurra. Poi Infantino e Letizia potrebbero raddoppiare ma Vono ci mette una pezza. Per l’Akragas una sola occasione con Camarà che sfiora il pari con la difesa del Catanzaro che salva con la linea.

Il Catanzaro chiude le fasce laterali con Pastore e Scrugli che fanno fatica ad entrare nel vivo delle azioni e l’Akragas si affida al lancio lungo per Camarà che ha però caratteristiche diverse. La partita sembrava avviarsi tranquillamento verso il riposo quando De Giorgi ingenuamente scalcia da terra Pisani dopo uno scontro di gioco. Il rosso è inevitabile.
Nella ripresa l’Akragas pareggia subito. E se non c’è alcun riferimento davanti che possa fare da sponda o aprire spazi per i compagni, il gol poteva arrivare solo da calcio da fermo. E’ Danese a raccogliere un pallone vagante nell’area piccola giallorossa e segnare l’uno a uno.

A metà ripresa l’Akragas passa al 4 3 3, con Danese fuori e Dammacco dentro nel tentativo di diventare più pericolosi davanti. Dammacco fa il centrale, con Gjuci e Camarà sugli esterni. E c’è subito un contropiede con Zibert che arriva al tiro e Nordi che respinge. C’è il tempo per un tiro di Moreo che impegna Nordi. Solo che l’inferiorità numerica del Catanzaro non si nota: i calabresi controllano senza difficoltà e sugli sviluppi di un disimpegno difensivo, la palla finisce a Corado che vince un contrasto e dal limite supera Vono con un tiro angolatissimo. Dopo succede poco e niente perché l’Akragas cerca un forcing disordinato e mai asfissiante con il Catanzaro che si è difeso con ordine senza mai rischiare nulla.

LA CRONACA:

Al 7’ il primo tiro in porta è del Catanzaro: Infantino dal limite calcia forte, ma il pallone finisce alto con Vono comunque in controllo.
Al 9’ è ancora infantino a tirare e stavolta Vono ci mette le manone e devia in angolo.
Al 16’ Danese e Pastore sbaglian la diagonale,sul pallone c’è Spighi che con un colpo sotto supera Vono in uscita. Uno a zero.
Al 21’ Catanzaro vicino al raddoppio, prima Infantino è anticipato di un soffio da Mileto e poi di testa il pallone finisce alto.
Al 30’ Letizia si beve con una bellissima finta Danese, Vono ribatte sui piedi di Sepe che spara alto.
Al 31’ l’Akragas dà segni di vita: Camarà tira ma sulla linea libera la difesa del Catanzaro.
Al 37’ Sanseverino lancia Pastore, ma l’esterno agrigentino non aggancia e sfuma l’occasione.
Al 40’ Catanzaro in dieci uomini: De Giorgi scalcia da terra Pisani ed è rosso diretto.
Al ‘51 pareggia l’Akragas: sugli sviluppi di un calcio d’angolo Mileto indisturbato sul secondo palo di testa batte Nordi.
Al 66’ Zibert conclude, ma il tiro è centrale e Nordi respinge senza problemi.
Al 75’ Moreo di sinistro tira al limite, apllone angolatissimo e Nordi ci arriva.
Al 77’ Corado vince un contrasto e da 25 metri scocca un tiro che si insacca all’angolino. Due a uno per il Catanzaro.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

Qua la zampa

GOSSIP