home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Mafia, operazione Montagna 2 nell'Agrigentino: i nomi degli arrestati

Mafia, svolta nell'Agrigento, ora gli imprenditori taglieggiati collaborano

AGRIGENTO - Sono dieci gli esponenti di vertice di famiglie di Cosa nostra agrigentina e del palermitano, che sono tornati in carcere su disposizione della Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo. Erano stati rimessi in libertà a febbraio, dopo l’operazione chiamata in codice "Montagna". In manette sono finiti:

Antonino Vizzì, 63 anni, di Raffadali (AG), ritenuto reggente della famiglia di Raffadali;

Vincenzo Pellitteri, 66 anni, di Chiusa Sclafani (PA), ritenuto reggente della famiglia di Chiusa Sclafani;

Franco D’Ugo, 52 anni, di Palazzo Adriano (PA), ritenuto appartenente alla famiglia di Palazzo Adriano;

Giovanni Gattuso, 62 anni, di Castronovo di Sicilia (PA), ritenuto reggente della famiglia di Castronovo di Sicilia;

Vincenzo Cipolla, 56 anni, di San Biagio Platani (AG), ritenuto appartenente alla famiglia di San Biagio Platani;

Raffaele La Rosa, 59 anni, di San Biagio Platani (AG), ritenuto appartenente alla famiglia di San Biagio Platani;

Raffaele Salvatore Fragapane, 40 anni, di Santa Elisabetta (AG), ritenuto appartenente alla famiglia di Santa Elisabetta;

Luigi Pullara, 54 anni, di Favara (AG), ritenuto esponente di vertice della famiglia di Favara;

Angelo Di Giovanni, 46 anni, di Favara (AG), ritenuto appartenente alla famiglia di Favara; 

Giuseppe Vella, 37 anni, di Favara (AG), ritenuto appartenente alla famiglia di Favara. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

Qua la zampa

GOSSIP