home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Maltempo, a Sciacca cede strada per troppa pioggia e sei famiglie restano isolate

Fango e detriti hanno occupato anche la zona bassa della città, mentre a Ribera preoccupa l'esondazione del fiume Verdura. Numerosi interventi dei vigili del fuoco anche a Palermo, dove per domani sarà ancora allerta arancione, e nel Trapanese

Maltempo, a Sciacca cede strada per troppa pioggia e sei famiglie restano isolate

Il maltempo non cede il passo e in Sicilia sta causando ancora disagi. Ad essere particolarmente colpito è l' Agrigentino con allagamenti e smottamenti che si sono verificati a Sciacca. Completamente invasa e resa impraticabile dal fango, è stata chiusa la via Lido, mentre il cedimento di via del Pellegrinaggio, nella zona rurale di San Calogero, ha completamente isolato alcune famiglie residenti, che al momento dunque non possono più raggiungere il centro urbano. Fango e detriti hanno occupato anche la zona bassa della città, soprattutto nella zona compresa tra la ex stazione ferroviaria e il porto. C'è preoccupazione per la piena dei torrenti che comunque, al momento, hanno tenuto.

Disagi ci sono stati anche all’altezza dell’area cimiteriale, dove le strade di accesso si sono completamente allagate, impedendo alla gente di potere andare a rendere visita ai loro defunti. È ancora recente a Sciacca la paura per le conseguenze dell’alluvione del 25 novembre 2016, che causò anche la scomparsa di Vincenzo Bono, allevatore sessantenne disperso (forse travolto dal fango) e mai più ritrovato. 

Disagi anche a Ribera dove il fiume Verdura è esondato. Allagati tutti i terreni circostanti con gravi danni agli agrumeti. Nell’omonima contrada non ci sono, per fortuna, abitazioni, né allevamenti di animali. Il corso d’acqua viene, al momento, monitorato lungo tutta la sua interezza.

Pioggia battente poi a Palermo: i vigili del fuoco hanno soccorso questa mattina un automobilista rimasto bloccato con la sua auto in via Imera; l’acqua ha sommerso la vettura fino ai finestrini. Messi in salvo altri due automobilisti, sempre nella stessa strada e altri ancora in via Ciaculli e in via Colonna Rotta. Almeno trenta gli interventi dei vigili del fuoco eseguiti in mattinata e altrettanti segnalati dai cittadini. Il vento ha divelto un cartellone pubblicitario in piazza Castelnuovo. Alla vigilia del Giorno dei morti, sono allagati l'ingresso al cimitero dei Rotoli, il più grande di Palermo, e alcuni viali. Disagi anche nella zona dell’altro cimitero, Sant'Orsola, con allagamenti delle strade.

E sempre su Palermo la Protezione civile regionale ha emesso un bollettino di allerta meteo, che conferma per la giornata di domani, 2 novembre, un livello di rischio sia idraulico sia idrogeologico arancione.

Strade e appartamenti allagati e automobilisti in panne a Castelvetrano, nel Trapanese, dove piove dalla scorsa notte. I vigili del fuoco sono dovuti intervenire, in particolare, in piazza San Francesco d’Assisi e nelle vie Rapisardi e Milazzo dove i piani terra si sono allagati. Diversi anche gli automobilisti in difficoltà che hanno telefonato ai vigili del fuoco. Bloccata dall’acqua pure una ambulanza del 118: sono intervenuti i carabinieri per prelevare il personale a bordo. 

E sempre nel Trapanese a causa della caduta di massi, provocata dalle forti piogge, è stata temporaneamente chiusa al traffico, in entrambe le direzioni, la strada statale 119 tra i km 30.7 e 28.6, in territorio di Gibellina. Personale dell’Anas è al lavoro affinché la circolazione viaria possa essere ripristinata al più presto. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa