home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Agrigento, ha picchiato la moglie facendole sbattere la testa contro un'auto

Citazione diretta per il 31enne che non ha provveduto nemmeno al sostentamento del piccolo figlio

Oltre un secolo di carcere a boss agrigentini con una sola assoluzione

Ha picchiato l'ex moglie e non ha provveduto al sostentamento del figlio minore. Il procuratore aggiunto Salvatore Vella ha disposto la citazione diretta a giudizio per R.A., un trentunenne di Agrigento, accusato di lesioni personali aggravate, e violazione degli obblighi di assistenza familiare in caso di separazione o di scioglimento del matrimonio. Il giovane, alcuni anni fa, si è separato dalla moglie, sua coetanea, anche lei agrigentina, e genitori di un bambino piccolo. Avviato l'iter per la separazione, avvenuta in maniera burrascosa, l'uomo avrebbe cambiato atteggiamento, pare, non accettasse la fine del matrimonio. Tra i due ex coniugi ci sarebbero state più discussioni, anche dai toni abbastanza accesi.

Domani, 25 novembre, nell'edizione cartacea del nostro quotidiano, la storia nei dettagli.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

Qua la zampa

GOSSIP