home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Comitini è diventata città: il prefetto Caputo consegna il decreto al sindaco Nino Contino

Sobria cerimonia alla Prefettura questa mattina, subito dopo festa nel piccolo centro agricolo della provincia agrigentina

Comitini è diventata città: il prefetto Caputo consegna il decreto al sindaco Nino Contino

Il prefetto di Agrigento, Caputo, questa mattina ha consegnato il decreto firmato dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che ha sancito il piccolo comune di Comitini città, al sindaco Nino Contino. Tutto ciò per i trascorsi risorgimentali. A Comitini venne issato il primo vessillo tricolore dopo l'arrivo di Garibaldi in Sicilia. Ma Comitini ha un passato minerario importante: tra l'Ottocento e i primi del Novecento, infatti, insistevano ben 70 miniere che davano da lavoro a oltre 10mila persone. Il Prefetto si è voluto complimentare con l'Amministrazione comunale comitinese per il grande lavoro di ricerca fatto affinché venisse riconosciuta la dicitura città ad un Comune che conta meno di mille abitanti.

Subito dopo avere ricevuto il decreto, sindaco e Giunta hanno raggiunto, a Comitini, la via Tre Luglio dove si è composto un corteo formato dalle autorità cittadine e dalle scolaresche. Tutti insieme hanno raggiunto il Comune, accompagnati dalla banda musicale di Raffadali. Qui il civico consesso ha preso atto del decreto ed ha deliberato Comitini città del Tricolore. Subito dopo si è riunita la Giunta, presieduta dal primo cittadino Contino, che ha deciso di intitolare tutte le manifestazioni in programma nel 2019 proprio al Tricolore.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

Qua la zampa

GOSSIP