home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Tre feriti per i botti ricoverati all'ospedale di Licata

Due licatesi hanno riportato ustioni alle mani, meno grave la condizione di un ragazzo di Palma di Montechiaro

Tre feriti per i botti ricoverati all'ospedale di Licata

I tradizionali botti di Capodanno, in provincia di Agrigento, hanno fatto tre feriti. I più gravi due giovani di Licata, che hanno riportato gravi ustioni alle mani. Lievi ferite, invece, per un ragazzo palmese. Non sembrano essere stati sufficienti gli appelli di tutti a non adoperare botti, in primis delle forze dell’ordine, accompagnati da ordinanze di primi cittadini. Gli incidenti più rilevanti si sono verificati in due strade licatesi, nel corso della nottata del 31 dicembre. I botti, verosimilmente, classificati pericolosi, gli sono esplosi nelle mani. Si sono vissuti momenti di panico. Il sangue ha cominciato a scorrere, e le urla di dolore dei due uomini, hanno attirato l'attenzione di familiari e amici, che erano insieme a loro per salutare l’anno nuovo. Al pronto soccorso del "San Giacomo d’Altopasso", dove sono stati trasportati nel corso della notte, sono state prestate le prime cure del caso. I medici hanno riscontrato ai due licatesi delle ustioni alle mani, e ne hanno disposto il ricovero nel reparto di "Chirurgia Generale". Le condizioni dei pazienti sono serie, ognuno di loro ha riportato una prognosi di 30 giorni, salvo complicazioni.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

Qua la zampa

GOSSIP