home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Santo Stefano di Quisquina, cane danneggia auto, comune risarcisce

Il sindaco Cacciatore ha evitato di condurre l'ente in Tribunale perché certo della sconfitta

Santo Stefano di Quisquina, cane danneggia auto, comune risarcisce

Il Comune dovrà risarcire con 500 euro un cittadino al quale un cane randagio ha danneggiato la propria auto. Perché il cane, ritenuto di competenza comunale, essendo stato anche microccippato e accudito per alcuni giorni in una struttura adeguata, deve/dovrebbe essere controllato da personale della pubblica amministrazione. Un po’ come se tutti i cani randagi in giro per il paese siano di proprietà del sindaco in carica, a Santo Stefano come del resto in tutti gli altri comuni. Sicuro dunque di soccombere giudiziariamente in sede di processo civile, il Comune ha dunque deciso di evitare il passaggio in Tribunale, accogliendo la richiesta di risarcimento da 500 euro avanzata da G.C. al quale il 16 giugno scorso un cane randagio, rimesso in libertà alcuni giorni prima dal canile, aveva danneggiato la propria autovettura, parcheggiata in pubblica via. Altri dettagli nella nostra versione cartacea in edicola oggi 6 gennaio.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

Qua la zampa

GOSSIP