home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

La Fortitudo Agrigento vince all'ultimo respiro

Basket A2: Un canestro da tre di Pepe regala a Ciani una vittoria importante contro Biella

La Fortitudo Agrigento vince all'ultimo respiro

Una Fortitudo Agrigento da urlo, riesce a battere la Pallacanestro Biella. Serve una “bomba” di Simone Pepe, ed Agrigento torna alla vittoria. I biancazzurri vincono con il punteggio di 77 a 76, al termine di un ultimo quarto a tratti spettacolare. Accoglienza speciale per l'ex Albano Chiarastella, il PalaMoncada ha applaudito l'ex capitano. 

Nel primo periodo di gioco è Biella a partire meglio, Sims trova punti e Saccaggi le giuste geometrie. La sblocca Cannon che suona la carica ai suoi. La squadra di coach Carrea fissa un momentaneo 5-0, con Harrel scatenato. Agrigento reagisce e si porta a meno 4, grazie a Pepe e Ambrosin. E’ Sousa e piazzare la prima “bomba”, il primo quarto si chiude sul 14.-17.

Nel secondo periodo di gioco è una tripla di Stefanelli ad ammutolire il PalaMoncada. Sousa torna ai punti e Agrigento aumenta il ritmo. E’ ancora un canestro spettacolare di Sousa a portare Agrigento sul -1. I biancazzurri cambiano l’inerzia del match.  Biella perde terreo, ci pensa Chiarastella a ricostruire il gioco che fa alzare la testa agli ospiti. Sims buca la difesa agrigentina e porta i suoi sul -3. Sousa alza la voce e porta via Agrigento. In cabina di regia, in casa Biella, si siede Saccaggi e prova a portare avanti i suoi. Il secondo quarto è la crocevia del match, la Fortitudo Agrigento chiude in avanti e si ferma sul 46-42, abile ad uscire dai blocchi Amir Bell.

Il terzo periodo di gioco si apre con un canestro di Biella, punti che valgono il momentaneo vantaggio. Agrigento trova il canestro grazie alle giocate di Fontana e Cannon. Ai tiri liberi si presenta Saccaggi, uno su uno e non sbaglia. Biella torna in vantaggio: 52-55. Ciani chiama in panchina Cannon al suo posto, Guariglia. Sono ancora gli ospiti a trovare punti, grazie a Wheatle: 52-59.

Al pronti via subisce fallo, Lorenzo Ambrosin, dalla lunetta è uno su due. Agrigento torna ai punti e lo fa grazie a Jalen Cannon: 59-61. A subire fallo è Fontana, dalla lunetta fa: tre su due. La partita è più che mai aperta, Agrigento si affida ai muscoli di Cannon che guadagna punti e subisce fallo: due su due. A spezzare il ritmo di Biella, ci pensa una tripla di Ambrosin.

E’ Cannon a regalare il momentaneo vantaggio alla sua Fortitudo Agrigento: 69-68. Sims sbuca dall’aerea e Biella va sul +1. Bell scappa via alla difesa ospite ed è ancora + 1 Agrigento. Sims porta avanti Biella: 71-72. Pepe prova la tripla ma trova il ferro. Biella subisce fallo, dalla lunetta è uno su due: 73-75. Subisce fallo Cannon, dalla lunetta è uno su due: 74-75.

La partita è in bilico, Biella la gestisce ma Agrigento è rabbiosa. Saccaggi subisce fallo, vola in lunetta ma è uno su due. La palla si ferma nel ferro. Agrigento ha pochi secondi per vincere la partita e lo fa nel modo migliore, palla a Simone Pepe e tiro da tre: canestro. Esplode di gioia la Fortitudo Agrigento. Vittoria.

Franco Ciani: “Gli ultimi secondi parlano di un tiro libero sbagliato da loro. Ma parlano anche di una rimessa preparata che questa volta abbiamo avuto la capacità di eseguire in maniera precisa. Abbiamo liberato uno dei nostri terminali dai tre punti principali, completamente da solo. Come è nella logica delle cose, quel tiro puoi sbagliarlo o segnarlo. Però, abbiamo messo un tiro aperto ad uno dei nostri tiratori. Questa non è fortuna, ma è capacità di eseguire qualcosa. Gli ultimi secondi? Sono flash, piccole istantanee”.  

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

Qua la zampa

GOSSIP