Notizie locali
Pubblicità
“Festeggiamo i Piccoli Guerrieri”, domenica iniziativa all'ospedale "San Giovanni di Dio" di Agrigento

Agrigento

Picchia selvaggiamente la nipote perché aveva preso la macchina

Di Gaetano Ravanà

Presa selvaggiamente a calci dallo zio in mezzo alla strada, e colpita così forte da finire in ospedale, in gravi condizioni. Una ragazza di 21 anni è ricoverata all'ospedale "San Giovanni di Dio" di Agrigento. Oltre ad essere tutta tumefatta, i medici le hanno diagnosticato anche un serio trauma ad un occhio. A ridurla in questo modo è stato lo zio, un marocchino di 46 anni, residente in città, poco più tardi, rintracciato e arrestato, dopo un’autentica “caccia” all’uomo, dai poliziotti della sezione Volanti della Questura agrigentina. E’ accusato del reato di tentato omicidio. L'aggressione si sarebbe verificata perché la ragazza avrebbe mentito allo zio, e avrebbe utilizzato un’autovettura, che le era stato detto di non usare, perché sprovvista di assicurazione. Tutto quanto si sarebbe verificata ieri, verso le 4 del mattino, tra il viale Cannatello, e il Villaggio Mosè.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA