Notizie locali
Pubblicità

Agrigento

Raddoppio 640 e statale 189, Cmc cede i lavori a due imprese

Di Redazione

Raggiunto l’accordo per la cessione dei contratti di affidamento-ponte della Cmc con nuove imprese che subentrano nei lavori per il raddoppio della strada statale 640 Agrigento-Caltanissetta e per la statale 189 Palermo-Agrigento. Si tratta di due opere che procedono a rilento e che stanno causando gravissimi danni alle popolazioni dei territori interessati, oltre al fatto che le imprese che hanno ricevuto in subappalto alcuni intervento, sono creditrici di decine di milioni non versati dalla Cmc. Il fronte dei pagamenti sembra finalmente sbloccato, dopo la pubblicazione in Gazzetta ufficiale del decreto che stanzia 45,5milioni per le imprese. Adesso arriva la conferma che subentrano nuove aziende nei cantieri: per i lavori della Palermo-Agrigento subentra la ditta Ricciardello Costruzioni, mentre per la Caltanissetta-Agrigento il completamento dell’opera spetterà al Consorzio Italia, con capofila il gruppo Ferlito di Catania.

Pubblicità

Non si conoscono ancora le cifre che sono state concordate per il subentro. Sabato ci sarà una doppia cerimonia (alle 10,30 e alle 15) per presentare gli accordi, molto probabilmente a Vicari-bivio Manganaro e a Caltanissetta alla presenza del viceministro Giancarlo Cancelleri che da quando è arrivato al Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, sta lavorando alacremente per sbloccare due cantieri importanti per la viabilità siciliana.

Il Mit ha agevolato un contratto che comunque resta fra due parti private. «All'insediamento di questo governo ho trovato due cadaveri, i cantieri della Pa-Ag e della Cl-Ag - dice con un pizzico d’orgoglio Cancelleri - adesso siamo riusciti a resuscitare, grazie alla disponibilità e al lavoro di tutti i soggetti interessati».

Intanto nel pomeriggio di ieri, come abbiamo annunciato ieri, è stato aperto un altro tratto della strada statale 640, tra Caltanissetta sud e contrada Favarella.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA