Notizie locali
Pubblicità

Agrigento

Al Giardino della Kolymbetra il presepe dei contadini

Di Gaetano Ravanà

Al Giardino della Kolymbethra, Bene gestito dal FAI - Fondo Ambiente Italiano nel cuore del Parco della Valle dei Templi di Agrigento, nella grotta che in epoca paleocristiana fu santuario rupestre, da lunedì 23 dicembre 2019 a lunedì 6 gennaio 2020 dalle ore 11.30 alle 14.00 rivivrà Il Presepe dei Contadini di Girgenti, realizzato secondo le consuetudini della Sicilia rurale.

Pubblicità

 Gli agrumi sono legati al Natale da una meravigliosa tradizione popolare. Nella società contadina i frutti degli aranci, dei mandarini e dei limoni venivano impiegati per decorare gli altarini della Natività montati ad ogni angolo di strada della vecchi Girgenti; intorno ad essi, il vicinato si raccoglieva in gioiosa preghiera accompagnata dalla musica festosa dei canti natalizi (A Nuvena).

I festeggiamenti per la rievocazione della nascita del Cristo, infine, si chiudevano il 6 gennaio con l'arrivo dei Re Magi, che nella Sicilia contadina erano impersonati da veri pastori, in questa occasione diventati protagonisti della tradizione e della religiosità popolare.

Alla Kolymbethra, nel cuore del Parco della Valle dei Templi di Agrigento, nella grotta che in epoca paleocristiana fu Santuario rupestre, anche quest'anno rivivrà la bellissima tradizione del presepe contadino realizzato secondo le consuetudini della Sicilia rurale.

La grotticella dove nacque Gesù Bambino sarà costruita con il fogliame spinoso della pianta di asparago (sparacogna) e decorata con le arance, i mandarini, i limoni, i fiocchi di cotone e i tanti altri frutti della nostra campagna, che con i loro abbaglianti colori e deliziosi profumi daranno bellezza e calore all'umile dimora del Bambinello. Si ripete in questo modo l'omaggio della terra, e degli uomini che la coltivano, al Salvatore dell'Umanità.

Dinanzi al Presepe un gruppo di musici suoneranno le antiche novene del Natale dei nostri nonni, ed ivisitatori del giardino potranno così vivere un'indimenticabile esperienza della tradizione del popolo siciliano.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: