Notizie locali
Pubblicità
Ravanusa, intascava soldi carte d'identità elettroniche: dipendente sospeso

Agrigento

Comune di Ravanusa, intascava soldi carte d'identità elettroniche: dipendente sospeso

Di Redazione

RAVANUSA (AGRIGENTO) - Il sindaco di Ravanusa (Ag), Carmelo D’Angelo, ha sospeso, nell’attesa della definizione del procedimento penale, il dipendente comunale Mario Seggio, arrestato in flagranza di reato per le ipotesi di reato di peculato e malversazione in danno di privati. Il 54enne è accusato di avere intascato i soldi delle carte di identità elettroniche invece di versarli nelle casse del Comune, riuscendo a mettere da parte circa 30 mila euro. A incastrare il funzionario sono state le telecamere fatte piazzare dalla Procura dopo i primi sospetti investigativi. "Aspettiamo comunicazione di convalida da parte del magistrato per avere cognizione precisa - ha detto il sindaco Carmelo D’Angelo - e assumere tutti gli atti consequenziali a tutela dell’ente». 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: