Notizie locali
Pubblicità
Paura Coronavirus: agenzia di viaggio ad Agrigento disperate

Agrigento

Paura Coronavirus: agenzia di viaggio ad Agrigento disperate

Di Gaetano Ravanà

Coronavirus: più che una psicosi. Le notizie dei continui contagi hanno causato e causano paura anche tra gli agrigentini, malgrado in Sicilia e, nella nostra provincia, non si sono verificati casi di contagio. Ed è proprio la paura che limita notevolmente le scelte quotidiane anche in materia di vacanze. 
“E' una follia!  dice l'agente di viaggi di Aragona Laura Russo - A parte il focolaio del virus, cioè la Cina, verso cui la Farnesina ha vietato qualsiasi viaggio, attorno a noi c'è un mondo meraviglioso che attende solo di essere scoperto in assoluta tranquillità. Thailandia, Bali, Malesia, Indonesia, Emirati Arabi, America, e la stessa Europa, sono destinazioni che non rappresentano rischi per la salute. È comunque buona norma attenersi alle raccomandazioni che si devono sempre rispettare in caso di viaggi all'estero: utilizzare acqua minerale solamente in bottiglie sigillate; lavarsi spesso le mani o, se impossibilitati, utilizzare un comune disinfettante a base alcoolica; e, infine, seguire le semplici indicazioni consigliate dal Ministero della Sanità negli ultimi giorni".
Eppure sembra che ci sia un salasso attorno ai viaggi, che in tanti hanno programmato da tempo.
"Non ha alcun senso pensare di annullare oggi viaggi programmati per l'estate - continua Laura Russo - e, più in generale, per i prossimi mesi, anzi, anche se il momento non sembrerebbe il più propizio, prenotare oggi le vacanze estive è garanzia di prezzi competitivi e servizi di qualità. Invece, giornalmente, siamo tempestati di telefonate di gente che disdice. Fermare l'economia del nostro paese che vede in ginocchio ristoratori, albergatori, agenzie di viaggi, mezzi pubblici, guide turistiche, commercianti, e qualsiasi altra attività legata al turismo, costituisce un grandissimo danno sotto tanti punti di vista, pertanto utilizziamo la razionalità, il buon senso, il passaporto e una valigia da riempire di ricordi, e...buon viaggio a tutti!”.
Non pensa che la gente è allarmata dal fatto che si stia combattendo una battaglia contro un nemico invisibile?
"Questo sicuramente. Ma è altrettanto vero, che con l'arrivo del caldo, come tutti i virus, il problema non ci sarà più. Annullare un viaggio di nozze a luglio o ad agosto, mi sembra davvero esagerato. Ai diretti interessati dico di non essere precipitosi anche perché si perde la caparra".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: