Notizie locali
Pubblicità
Porto Empedocle, un watsapp falso mette in difficoltà una macelleria

Agrigento

Porto Empedocle, un watsapp falso mette in difficoltà una macelleria

Di Gaetano Ravanà

Da stamani circola un watsapp con una voce femminile che metteva al corrente la cittadinanza di Porto Empedocle che c'erano i primi due casi positivi di Coronavirus. La donna, mentendo, afferma che è stata una dottoressa di famiglia, cita anche il nome, a darle la notizia. Tra l'altro, è andata oltre, affermando che una delle due contagiate è figlia di un macellaio empedoclino, Catania. La notizia ha destato profonda preoccupazione tanto che la sindaca, Ida Carmina, ha presentato formale denuncia alla Polizia postale al fine di identificare la donna.

Pubblicità

Ma il diretto interessato, il macellaio, non solo, povero è caduto dalle nuvole, ma ha preferito, almeno in apparenza prendersela con filosofia, mettendo un cartello in vetrina dove si legge: Nonho figlie femmine".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: