Notizie locali
Comitini: il sindaco Contino rassicura i precari ma rimane sorpreso dalla loro reazione

Agrigento

Coronavirus, il sindaco di Comitini: "I politici devono aiutare la Sanità cedendo una mensilità"

Di Redazione

2Emergenza Coronavirus...e se gli amministratori per una volta riscoprissero il vero valore sociale della politica". Questa la sfida lanciata dal sindaco di Comitini, Nino Contino, che di professione fa il medico.
"Direttive pesanti arrivano dal governo - continua Contino - dettati dalla crescita esponenziale dei contagi virali, dalla progressiva esplosione e trasformazione di una epidemia in pandemia.
Si aggiunge una previsione di difficoltà delle attuali strutture sanitarie a garantire assistenza sanitaria per tutti. Mancano respiratori e i reparti di rianimazione potrebbero rivelarsi insufficienti. Una sanità eccellente in Italia rispetto a tante altre nazioni ma si poteva fare ed investire di piu nel tempo. In questo momento di grave difficoltà per la nazione, tante associazioni, società di calcio, imprenditori stanno offrendo il loro contributo in denaro da destinare ad ospedali e centri di ricerca. E la politica?  In un momento complesso e di seria difficoltà sarebbe bello, un gesto di solidarietà verso un popolo che soffre e che ha voluto tutti noi quali rappresentanti: Sindaci, Deputati regionali e Nazionali, Ministri e destinatari di vitalizi della politica a vita. Tutti noi che amministriamo che ci vantiamo di sacrificarci ogni giorno per la nostra gente che a tanti di noi ha permesso di vivere con indennità e vitalizzi. Ora la nostra gente per vivere serenamente ha bisogno di noi. Che ne dite amministratori e chi della politica ne fa un mestiere di rinunciare per un solo mese all'indennità di carica e destinare le ingenti somme così raccolte al potenziamento urgente dei reparti di rianimazione? Un gesto che rivaluterebbe la figura di chi dice di spendersi per il popolo e consentirebbe di raccogliere quelle ingenti somme di danaro necessarie a garantire una migliore assistenza sanitaria alla nostra gente".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA