Notizie locali
Coronavirus, sindaco e 22 impiegati del Comune in auto isolamento

Agrigento

Coronavirus: Licata, sindaco e 22 impiegati del Comune in auto isolamento

Di Redazione

Si è messo in auto-isolamento domiciliare il sindaco di Licata, Pino Galanti, disponendo che lo stesso facciano i ventidue impiegati del Comune dell’Agrigentino. La decisione è stata presa dopo che è risultata positiva al coronavirus la moglie di un impiegato. Disposta la sanificazione dei locali del Municipio.

Pubblicità

Intanto il Comune con il vice sindaco Antonio Montana, in accordo con le Forze dell’Ordine e la Protezione Civile, ha istituito il Centro Operativo Comunale (COC). Il COC, coordinato dal vice sindaco e di cui farà parte il Comandante della Polizia Municipale, Giovanna Incorvaia, servirà a coordinare la risposta straordinaria che la Protezione Civile e le forze dell’ordine hanno deciso di mettere in atto per contrastare la diffusione del Coronavirus.

«La costituzione di questo speciale tavolo di lavoro permetterà di aumentare ulteriormente i controlli e di rispondere in maniera efficiente e tempestiva all’emergenza, coordinando in un centro unico le varie competenze di pubblica sicurezza e sanità pubblica a livello locale», dice il Comune.

Secondo il vice sindaco Montana, incaricato dal sindaco Pino Galanti, «in situazioni straordinarie servono sforzi e misure altrettanto eccezionali. E ammirevole lo spirito di collaborazione delle forze dell’ordine e della Protezione Civile, nonché lo spirito di sacrificio dei nostri vigili urbani».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA