Notizie locali
Pubblicità
Coronavirus, assembramenti a Palma di Montechiaro, l'amarezza di D'Orsi

Agrigento

Coronavirus, assembramenti a Palma di Montechiaro, l'amarezza di D'Orsi

Di Redazione

"Appena tornato a casa dopo essere stato al comune accanto al sindaco, Stefano Castellino, impegnato 24 su 24, nella lotta contro il Covid19. Mi sono arrivate tantissime segnalazioni da cittadini preoccupati per quello che succede in paese. Soprattutto a Marina di Palma. Allora incuriosito, prendo la macchina e scendo per constatare se quanto riferitomi, corrispondesse a verità. Ebbene sì". 

Pubblicità

È amareggiato l'assessore comunale di Palma di Montechiaro, Giuseppe D'Orsi. 

" Ho visto gente mangiare il gelato proprio di fronte i bar, seduti su una delle panchine poste sul lungomare Todaro - continua D'Orsi - Autovetture piene di persone che non appena arrivati, hanno pensato bene di scendere dall’auto, e passeggiare, non solo a gruppo, ma anche senza essere muniti di dispositivi di protezione, (mascherine e guanti), al “molo” persone che si facevano selfie felici e spensierati, quasi come se avessimo sconfitto il virus. Allora mi chiedo, ma avete letto l’ordinanza Sindacale? Ascoltate tutte le spiegazioni del Sindaco? Avete capito che da ieri ad oggi, non è cambiato proprio nulla, se non che le attività hanno “ricominciato” a lavorare solo se sono nelle condizioni di rispettare le restrizioni? Avete capito che se non rispettiamo le regole saremo di nuovo costretti a stare chiusi in casa e non si sa per quanto tempo? Allora vi prego. Da cittadino, da Amministratore, da persona che è stanca come voi di stare a casa. Abbiate rispetto per tutti i sacrifici fatti in questi 2 mesi. Abbiate rispetto della gente che ha perso i propri cari, abbiate rispetto per chi lotta quotidianamente contro il virus. Ripeto per l’ennesima volta: non c'è il libero tutti". 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA