Notizie locali
Pubblicità

Agrigento

Omicidio Livatino, Parla chiede la scarcerazione

Di Gaetano Ravanà

Il canicattinese Salvatore Parla, 70 anni, condannato all’ergastolo per l’omicidio del giudice Rosario Livatino, ha chiesto gli arresti domiciliari. Parla è gravemente malato e per questo motivo tramite l’avvocato Angela Porcello ha chiesto il differimento della pena.

Pubblicità

Condannato all’ergastolo – dopo esser stato assolto in primo grado – Parla è stato arrestato per espiare la pena nel 2011. Il giudice Livatino venne ucciso la mattina del 21 settembre 1990 in un agguato mafioso sul viadotto “Gasena”, a Favara, lungo la Ss 640 Agrigento-Caltanissetta mentre con la sua auto si stava recando in Tribunale. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: