Notizie locali
Pubblicità
Oltre un secolo di carcere a boss agrigentini con una sola assoluzione

Agrigento

Minacce a due avvocatesse che difendono l'uomo che ha ucciso un cane: Procura apre un'inchiesta

Di Redazione

Il procuratore capo di Agrigento, Luigi Patronaggio, ha aperto un’inchiesta sul caso delle due avvocatesse agrigentine, Donata Posante e Graziella Vella, minacciate di morte sui social e destinatarie di insulti di natura sessista per avere assunto la difesa di un pensionato di Priolo accusato di avere ucciso un cane legandolo al cofano dell’auto e trascinandolo per chilometri.

Pubblicità

Il fascicolo, al momento contro ignoti, è stato aperto per le ipotesi di reato di minaccia grave e diffamazione con l'aggravante dell’odio di genere. Sono in corso indagini informatiche per risalire agli autori degli insulti sessisti e delle minacce di morte, indirizzati anche ai familiari delle due professioniste di Agrigento la cui unica «colpa» sarebbe stata quella di avere assunto la difesa del pensionato.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA