Notizie locali
Pubblicità
Coronavirus, che triste Lampedusa

Agrigento

Coronavirus, che triste Lampedusa

Di Gaetano Ravanà

Una gran tristezza vedere la via Roma a Lampedusa deserta a metà maggio. Da oltre vent'anni, di questi tempi, la più grande delle Pelagie faceva registrare l'afflusso di centinaia di migliaia di turisti, con decine di voli aerei giornalieri. Quest'anno, a causa della Pandemia Coronavirus, non è arrivato nessuno e, il pericolo è che questa stagione estiva possa essere un flop per come ha anticipato nelle settimane scorse il sindaco Totò Martello. Le conseguenze sarebbero disastrose per la già difficile situazione economica delle Pelagie.

Pubblicità

Questa foto scattata adesso sembra unavia Roma lampedusana in perfetto stile invernale. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA