Notizie locali
Pubblicità
Coronavirus, a Raffadali vietato "Abbassare la guardia"

Agrigento

Coronavirus, a Raffadali vietato "Abbassare la guardia"

Di Gaetano Ravanà

In questo tempo stravolto dall'emergenza Covid19, cittadini appassionati promuovono iniziative virtuose che restituiscono senso di appartenenza e che contribuiscono a creare una catena di sensibilizzazione tale da poter sconfinare i confini comunali.  

Pubblicità

E' questo quello che è accaduto a Raffadali, cuore dell'iniziativa, dove un gruppo di cittadini spronati dall'entusiasmo del Dott.re Giuseppe Ferro e del Maestro Ricky Ragusa, hanno deciso di intraprendere  iniziative di vicinanza e di incoraggiamento per l'intera comunità sotto il motto di "Non abbassare la  guardia Raffadali". Un messaggio semplice ed efficace contemporaneamente che è stato ed è di conforto  per molte persone.  

Così un piccolo gruppo di raffadalesi spinti da un forte senso civico e di solidarietà, grazie anche al supporto e alla collaborazione delle Istituzioni locali, hanno guidato con l'esempio e fatto in modo che l'iniziativa si allargasse a macchia d'olio, accogliendo la partecipazione di altri concittadini ma anche del  tessuto commerciale del pasese di Raffadali. Tra le varie iniziative intraprese è importante citare la  raccolta alimentare per le famiglie più in difficoltà, la produzione di mascherine e la distribuzione di  prodotti alimentari di produzione locale.  

"Un grazie particolare - dicono i fautori dell'iniziativa - va al gruppo musicale "I Brisca", che seguendo l'onda dell'entusiasmo di cui si è parlato sopra, ha partecipato alla realizzazione di un videoclip di sensibilizzazione per le misure di  prevenzione da adottare in questa Fase 2 della pandemia. Tra le comparse, oltre ai bimbi del paese che  hanno partecipato in massa, vi è anche il sindaco di Raffadali, Silvio Marcello Cuffaro, a dimostrazione del  fatto che nei momenti peggiori è il senso di umanità che apre uno spiraglio di luce su un futuro avvolto  dall'incertezza".  

.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: