Notizie locali
L'ospedale di Ribera non sarà chiuso

Agrigento

L'ospedale di Ribera non sarà chiuso

Di Redazione

"Grazie alle nostre sollecitazioni l'assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, ha preso l’impegno di sospendere la chiusura dell’ospedale di Ribera. Abbiamo condotto una battaglia di civiltà che ha dato voce ai cittadini, ai sindaci e alle istituzioni non solo per scongiurare la chiusura dell’ospedale di Ribera, ma soprattutto per potenziarlo facendolo diventare un centro Covid. Siamo felicissimi del risultato, ma adesso vigileremo sugli impegni dell’assessore sino a quando il termine di chiusura del pronto soccorso, così come stabilito dalla rete ospedaliera vigente, non verrà sospeso o addirittura cancellato del tutto". A dirlo è il deputato del Movimento 5 Stelle all’Assemblea regionale siciliana, Giovanni Di Caro, che con i sindaci, i cittadini e i comitati ha incalzato l’assessore Razza per scongiurare la chiusura del pronto soccorso dell’ospedale Fratelli Parlapiano e attivare il reparto Covid utile per tutto il territorio agrigentino. "Il dato macroscopico e più assurdo - spiega Di Caro - è che sino a oggi il reparto Malattie infettive non fosse mai stato operativo in provincia di Agrigento. Dopo 15 anni finalmente l’Unità operativa complessa viene attivata e sarà avviata proprio a Ribera dentro un sistema che lo renderebbe polo di riferimento per le malattie infettive in generale", conclude Di Caro.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: