Notizie locali
Pubblicità
Incidente di San Leone: i feriti hanno riportato gravi traumi

Agrigento

Incidente di San Leone: i feriti hanno riportato gravi traumi

Di Gaetano Ravanà

La Procura di Agrigento ha aperto un’inchiesta per il tragico incidente stradale, che si è verificato sulle “quattro strade”, tra via Luca Crescente e viale Emporium, nei pressi di San Leone, costato la vita a Juan Carlos Nestoa Acosta, un 74enne, un ex pilota d’aereo in pensione, nato in Argentina, ma da tanti anni residente a Favara. Le indagini sono state affidate agli agenti della squadra Infortunistica stradale della polizia Locale. Al momento non risultano indagati.

Pubblicità

La salma, e i tre veicoli (due Fiat Cinquecento L e X, e lo scooter Aprilia) sono stati posti sotto sequestro, e affidati ad un custode giudiziario. Il bilancio alla fine è stato di un morto e quattro feriti, trasportati all’ospedale “San Giovanni di Dio”. Il più grave è A.V., un 48enne di Agrigento, che si trovava alla guida della Cinquecento L, e viaggiava da solo.

E’ stato sottoposto ad un intervento chirurgico per la riduzione della frattura del femore. E dovrebbe subire un secondo intervento. Inoltre gli è stato diagnosticato un trauma cranico.

Tre i feriti, occupanti della Cinquecento X, tutti dello stesso nucleo familiare. Ad avere la peggio un bambino di 10, che ha riportato un trauma cranico, e la frattura di una gamba. Alla guida c’era il padre, M.A.C., 47enne di Agrigento, a cui sono stati applicati dei punti di sutura al capo, e ad un braccio, mentre accanto sedeva la moglie S.T.C., 49enne. I medici le hanno diagnosticato vari traumi sparsi, e la frattura di una costola. Illeso l’altro figlio della coppia, un bimbo di 6 anni.

Sulle cause che hanno portato alla spaventosa collisione bisognerà aspettare la fine delle indagini degli agenti della Municipale.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA