Notizie locali
Pubblicità
Si stacca portellone traghetto nel mare di Linosa: a bordo pure migranti

Agrigento

Si stacca portellone traghetto nel mare di Linosa: a bordo pure migranti

Di Redazione

PALERMO, 17 AGO - Il portellone di poppa del traghetto di linea «Sansovino» della Caronte&Tourist partito da Lampedusa e diretto a Porto Empedocle, s'è staccato ed è finito in mare durante l’ormeggio nel porto di Linosa. A Bordo ci sono circa 150 passeggeri e 80 migranti trasferiti dall’hotspot di Lampedusa.

Pubblicità

Secondo quanto riferiscono alcuni testimoni sull'isola, erano state completate le operazioni di carico e imbarco a Linosa quando i cavi del portellone si sono spezzati ed è rimasto ancorato alle sole catene finendo in mare. Si registrano tensioni: i passeggeri protestano per il ritardo e perchè non sanno se torneranno a Porto Empedocle con la stessa nave o sarà necessario un trasbordo. «La situazione è sotto controllo - spiegano dalla Caronte&Tourist - Si è spezzato un cavo che reggeva il portellone. Entro un’ora sapremo se il guasto sarà riparato o manderemo una nuova nave per proseguire il viaggio di ritorno».  

«Durante le operazioni di disormeggio e chiusura, a causa della rottura di un cavo d’acciaio il portellone centrale della nave «Sansovino» ha ceduto sganciandosi dai supporti. La nave è rimasta in rada a Linosa in attesa dell’autorizzazione delle competenti autorità per poter effettuare il viaggio di trasferimento e avviare i necessari lavori di riparazione una volta giunta a Porto Empedocle». E’ quanto fa sapere la Caronte&Tourist che sta provvedendo a riproteggere i 347 passeggeri a bordo. In particolare, 147 migranti con relativa scorta saranno imbarcati sulla motonave "Cossyra" e 200 sull'aliscafo "Ettore" di Liberty Lines - si legge in una nota -. La società sta inoltre valutando diverse opzioni per garantire - nei prossimi giorni - il passaggio sui propri mezzi ai passeggeri che avevano già prenotato, prevedendosi per la "Sansovino" lavori di riparazione di una certa importanza e dunque una fermata in cantiere non brevissima». 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: