Notizie locali
Pubblicità
Lampedusa, il garante dei detenuti: «Inaccettabile la situazione dell'hotspot»

Agrigento

Migranti, in 1400 a Lampedusa e 40 fuggono da hotspot: gente protesta

Di Gaetano Ravanà

Lampedusa (Agrigento) - Sono complessivamente 276 gli extracomunitari arrivati sull’isola nell’arco di neanche 8 ore.  Fra hotspot e Casa della fraternità – locali della parrocchia gestiti dal sacerdote don Carmelo La Magra – ci sono, al momento, 1.400 persone circa.  I cinque sbarchi della notte sono stati composti da un minimo di 6 tunisini ad un massimo di 72 extracomunitari fra cui libici e subsahariani. Le imbarcazioni sono state, per la maggior parte, soccorse dalle motovedette della Capitaneria di porto e della Guardia di finanza.  Così tanti immigranti presenti sull’isola stanno riproponendo l’emergenza allontanamento dall’hotspot. Ieri, una quarantina di extracomunitari – senza mascherine indossate – sono stati avvistati e segnalati dai lampedusani mentre erano in giro per l’isola.

Pubblicità

Più lampedusani oltre a fotografare i migranti, nella zona di Ponente, hanno richiesto l’intervento delle forze dell’ordine affinché i tunisini venissero riportati nella struttura dove devono restare in sorveglianza sanitaria. La Prefettura di Agrigento è al lavoro per pianificare nuovi trasferimenti da Lampedusa. Pare ci siano difficoltà nel trovare posti disponibili nelle varie strutture d’accoglienza della penisola

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: