Notizie locali
Pubblicità
Operazione Gisella, nel blitz antimafia arrestato anche un carabiniere infedele

Agrigento

Ordina la droga per posta: nei guai empedoclino

Di Gaetano Ravanà

Avrebbe ordinato per posta, facendosi consegnare fino al suo domicilio, un pacco contenente droga. Al momento della consegna dello scatolo, da parte di un corriere è scattato il blitz dei carabinieri della Compagnia di Agrigento, che hanno arrestato il giovane che lo ha ricevuto. Nel pacco 5 panetti di hashish del peso complessivo di 500 grammi.

Pubblicità

In manette è finito V.C., ventiseienne di Porto Empedocle, subito dopo l’arresto posto ai domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida. Ieri, davanti al Gip del Tribunale di Agrigento Stefano Zammuto, s’è tenuta l’udienza, durante la quale, l’arresto è stato convalidato e a carico del giovane è stata disposta la misura cautelare dell’obbligo di dimora. V.C., è difeso dall’avvocato Serena Gramaglia.

L’indagine è tutt’altro che conclusa. E non sono esclusi nuovi sviluppi. Lo stupefacente è stato sottoposto a sequestro e portato al laboratorio provinciale per le sostanze stupefacenti dei carabinieri per le analisi qualitative.

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: