Notizie locali
Pubblicità
Operazione Gisella, nel blitz antimafia arrestato anche un carabiniere infedele

Agrigento

Agrigento, due risse in poche ore. Una a San Leone, l'altra in centro città

Di Gaetano Ravanà

Due risse nelle ore notturne, in centro città e a pochi passi dal mare. La prima zuffa, o forse sarebbe meglio parlare di aggressione, verso le 2,30, nell’area dell’ex eliporto (già teatro di numerose risse), precisamente a pochi passi dal lungomare Falcone Borsellino, a San Leone. Una decina di giovani, tra i 16 e i 25 anni, hanno aggredito, con calci e pugni, due loro coetanei.

Pubblicità

Quest’ultimi per fortuna sono riusciti a scappare. Gli aggressori se la sono presa contro delle auto in sosta, procurando danni alla carrozzeria di un mezzo. Poco dopo gli stessi, dalle parti dell’ex eliporto, avrebbero cercato di bloccare un’autovettura Audi A3, prendendo la stessa a calci, e cercando il contatto fisico con il conducente, il quale per fortuna ha accelerato, e si è allontanato.

Dalla località balneare al centro città. Intorno alle 3 alcuni giovani, verosimilmente, dopo aver abusato di alcolici, si sono picchiati, sotto gli occhi dei passanti, e nelle vicinanze dei locali della movida, a quell’ora già chiusi. E’ successo dalle parti della via Atenea. Sono volati calci e pugni per futili motivi. Qualcuno ha segnalato il fatto al 112. Prima dell’arrivo delle pattuglie delle forze dell’ordine i rissosi sono fuggiti

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: