Notizie locali
Pubblicità
Acqua non potabile in alcune zone a Castelvetrano

Agrigento

Crisi idrica in diversi comuni della provincia agrigentina: pronta una class action

Di Gaetano Ravanà

Il Consorzio Tre Sorgenti continua a procurare disagi e disservizi ai cittadini. A seguito di ripetuti ed incalzanti solleciti e dopo quattro lunghi giorni impiegati per pressoché inutili riparazioni e oltre 24 ore di mancato approvvigionamento idrico, a fronte degli 80 l/s necessari per i Comuni di Naro, Grotte, Racalmuto e Castrofilippo possono essere erogati solo 30 l/s. Circostanza che, a ben vedere, determina l' impossibilità oggettiva di erogazione; attesa la portata ridotta il Comune di Naro in particolare rischia di rimanere completamente "a secco". Codacons si schiera dalla parte dei cittadini e dà corso ad una class action per l’ accertamento della responsabilità in capo agli enti preposti all'approvvigionamento idrico nonché si riserva di presentare formale esposto alla Procura della Repubblica per l'interruzione di pubblico servizio in atto.

Pubblicità

Codacons peraltro si riserva di incardinare ogni azione giudiziaria e di attivare ogni rimedio giurisdizionale idoneo al ripristino di una regolare e proficua rete di erogazione idrica e per il  ristoro risarcitorio dei cittadini lesi.

I cittadini interessati possono allo sportello “SOS ACQUA”  istituito dal Codacons sita in Agrigento via Imera n.50  di cui è responsabile l' avv. Mariangela Gentile.

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: