Notizie locali
Pubblicità
Bilancio comune Agrigento, l'assessore Francesco Cuzzola, chiarisce l'aspetto dei debiti

Agrigento

Bilancio comune Agrigento, l'assessore Francesco Cuzzola, chiarisce l'aspetto dei debiti

Di Gaetano Ravanà

“Chi ha mai parlato di azzeramento di debiti? Sicuramente non io, ne ritengo gli appartenenti a questa amministrazione: mai affermazione fu più falsa e fuorviante! Sarebbe bellissimo aver azzerato il debito, ma utopico! Significherebbe aver reperito oltre 100 milioni di euro in un lustro”.

Pubblicità

Lo dichiara l’assessore al Bilancio del comune di Agrigento, Francesco Cuzzola.

“Semmai – continua Cuzziola - si è parlato di “finanziamento di debiti”  e di azioni “lacrime e sangue”: sfido chiunque a smentirmi.

Si, è vero, questa operazione è stata resa agevole dalla nuova contabilità pubblica voluta dal legislatore: e meno male! La situazione, viceversa, sarebbe stata assai diversa… ovviamente in peggio. Nei bilanci dei Comuni, oggi, i residui attivi e passivi, che tutto sono tranne che “presunti” come affermato da qualcuno, devono essere veri, certi, esigibili. Un tempo, non molto lontano, i crediti indicati erano presunti e i debiti certi: ma già allora era un falso! E ciò che si afferma, che le spese si realizzavano e i crediti non si incassavano, è una affermazione tecnica che accompagna la mia vita professionale dai tempi della Laurea. In tutti i miei scritti, nelle mie relazioni, nei corsi di formazione, nello spiegare l’armonizzazione ho cercato sempre di esemplificare il tutto proprio con questa affermazione. Come a dire, Assessore Cuzzola lei sbaglia però poi si usano le mie stesse parole. L’amore della verità è dire le cose come stanno, riportare fedelmente e letteralmente le parole altrui, senza voltarle a proprio piacimento, per becera propaganda elettorale: concetto, ahimè, molto lontano dal valore antico e greco della Parola POLITICA. Non tutti però rispettano il significato di questo termine, me ne sono fatto una ragione. Il Comune, con l’Amministrazione Firetto, continua Cuzziola, ha avviato un processo di risanamento. Concetto chiaro, preciso, più volte ribadito nelle mie relazioni. Processo lungo, tortuoso ma che, purtroppo, non è ancora concluso. Questo processo è dimostrato, dimostrabile e sotto gli occhi di tutti. Nessuno, ripeto, ha detto che “il debito è stato cancellato”, semmai che tutte le sacche di criticità finanziaria hanno trovato soluzioni per il passato, il presente e il futuro, senza necessità e opportunità di ricorrere a procedure straordinarie, per le quali alcune volte“frange di ultras inneggiavano dagli spalti cittadini”, che avrebbero arrecato grave nocumento all’intero tessuto economico cittadino”.

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: