Notizie locali
Pubblicità
Covid in Sicilia: un caso in più, deserte anche oggi le terapie intensive

Agrigento

Coronavirus, ad Aragona misure eccezionali dopo i sedici casi di positività

Di Gaetano Ravanà

L'Asp di Agrigento chiede alla Regione Siciliana l'adozione di "protocolli contenitivi" per limitare il diffondersi del cluster di Aragona, città dove si sono al momento raggiunti i 16 casi anche se da cinque giorni non si registrano nuovi positivi.

Pubblicità

Misure straordinarie che sono necessarie, dice un provvedimento firmato dall'Azienda, stante l'alto numero di "contatti stretti e casuali" connessi alla diffusione della malattia, che rendono necessarie misure che "possano consentire di circoscrivere il fenomeno".

"Le proposte riguardano quasi tutte la vita "notturna": anticipare a mezzanotte la chiusura di pub, bar, paninoteche, pizzerie, distributori automatici, ristoranti, trattorie eccetera; vietare l'attività di sale da ballo, sale trattenimenti, esercizi di ristorazione, pizzerie e lidi; vietare i banchetti a buffet; vietare a tutti gli esercizi di ospitare più del 40% della capienza; imposizione dell'obbligo di uso della mascherina in luoghi pubblici e aperti al pubblico, anche all'aperto se non è possibile il rispetto della distanza di sicurezza; l'obbligo per tutti i cittadini di mantenere una distanza interpersonale di sicurezza di un metro nei luoghi pubblici e l'obbligo di contingentamento degli accessi ai locali pubblici“.


Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: