Notizie locali
Pubblicità
Un videogioco sulle rotte dei fenici a Licata

Agrigento

Un videogioco sulle rotte dei fenici a Licata

Di Gaetano Ravanà

Un videogioco per promuovere il turismo sulle rotte dei Fenici e avvicinare i giovani alla storia realizzato dalla Entertainment Game Apps. Nell’area archeologica e nel castello del monte Sant’Angelo di Licata – con una rievocazione storica a cura di Alessandra Conti dell’associazione agrigentina The Phoenicians Aps immortalata dal fotografo Sandro Cosentino – sono state rappresentate alcune scene per le foto di promozione e per il trailer del video di presentazione del videogame, prevista il 5 novembre a Roma; altre scene saranno realizzate a Tharros in Sardegna. Tra i rievocatori sul set licatese, insieme ad Alessandra Conti, Daniele Leone, Angelo Cammalleri, Alessandro Catania, Maria De Paola, Viviana Caparelli Lentini, Francesca Calà e Giovanni Mulè.

Pubblicità

La Entertainment Game Apps è nata nel 2014 con l’idea di creare serious games in cui la storia e il patrimonio culturale sono i veri protagonisti del gioco. “Per questo motivo – spiega l’amministratore delegato Maurizio Amoroso – mettiamo al primo posto il contenuto: curiamo nei minimi particolari le ricostruzioni basandoci sulle più aggiornate ricerche storico-archeologiche”.

“Mediterranean” è un videogioco strategico-culturale ambientato nel Mediterraneo antico e incentrato su l’espansione marittima fenicia. Il videogame, la cui app sarà diffusa gratuitamente, è e rientra tra le iniziative del progetto TRAMES (smart TouRism Across the MEditerranean Sea) cofinanziato dall’Unione Europea nell’ambito del programma COSME. L’iniziativa coinvolge otto partner in rappresentanza di sei nazioni europee per la creazione di un’offerta turistica innovativa in cinque aree pilota nel bacino del Mediterraneo.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: