Notizie locali
Pubblicità
Agrigento ha il suo nuovo stemma

Agrigento

Agrigento ha il suo nuovo stemma

Di Gaetano Ravanà

Agrigento ha il suo nuovo stemma. Già pronto dal marzo scorso, sarà consegnato alla città nei prossimi giorni. L’iter, come ricorda l’ex sindaco Calogero Firetto, nel suo profilo social è durato oltre tre anni. Il simbolo corretto, approvato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e formalizzato dal Presidente della Repubblica è stato consegnato alla Prefettura di Agrigento e presto sarà reso ufficiale. Firetto aveva dato incarico all’artista Sergio Criminisi e al burocrate Mimmo Sinaguglia di occuparsi della faccenda. La modifica è stata necessaria perchè come ricordato dallo stesso ex sindaco, lo  stemma con la banda rossa e i tre giganti che sorreggono tre torri era una creazione degli anni del Fascismo. Già nel 2011 era stato sollecitata la modifica poiché indebitamente, caduto il fascismo, il fascio littorio era stato sostituito dal simbolo della Repubblica, ma secondo l’Ufficio Araldica sarebbe dovuto saltare l’intero “capo”. Da qui l’esigenza, peraltro sollecitata a gran voce dalla cittadinanza alla mia amministrazione comunale, affinché si ponesse rimedio. Chiedeva in particolare che lo stemma fosse “più rispettoso delle tradizioni storico-araldiche delle città”. I tre giganti originali, ad esempio, non devono essere tre figure maschili, ma i titani Ceo, Encelado e Fama, due maschi e una femmina. Adesso ci sarà da portare avanti l’impegnativa opera di sostituire lo stemma sulla carta intestata, siti internet, insegne e perfino sulle auto della Polizia Locale.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: