Notizie locali
Pubblicità
Migranti, blitz di due parlamentari della Lega all'hotspot di Lampedusa che sta esplodendo

Agrigento

Migranti, blitz di due parlamentari della Lega all'hotspot di Lampedusa che sta esplodendo

Di Gaetano Ravanà

"Nel pomeriggio abbiamo effettuato una visita a sorpresa all’hotspot di Lampedusa, in contrada Imbriacola, rilevando una situazione intollerabile. A fronte della capienza massima di 192 ospiti, ne erano presenti 685 in condizioni igienico sanitarie vergognose, assembrati e alcuni senza mascherina». Così i parlamentari leghisti Eugenio Zoffili e Stefania Pucciarelli che sono stati chiamati dal rappresentante locale della Lega, Attilio Lucia. 

Pubblicità

«Ci è stato riferito - aggiungono - che la scorsa settimana si sono toccate punte di 1.200 migranti stipati nella struttura, situazione esplosiva che mette a rischio anche gli operatori delle forze dell’ordine, che ringraziamo per il loro impegno. Questa è l’accoglienza secondo il governo Conte, ma non si può chiamare umanità, con bambini costretti a giocare in terra tra la sporcizia». 

«Porteremo queste immagini in Parlamento - concludono - e agiremo in tutte le sedi possibili per denunciare questa vergogna. Il premier Conte anziché sottoporre continuamente i cittadini italiani ai suoi show televisivi dovrebbe fare semplicemente due cose: venire di persona nell’hotspot di Lampedusa e chiudere subito i porti al traffico degli esseri umani».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA