Notizie locali
Pubblicità
Il Banksy torinese e il revenge porn: «Anche gli insegnanti fanno sesso»

Agrigento

Revenge porn, trentunenne a giudizio

Di Gaetano Ravanà

E’ accusato di revenge porn, per aver diffuso immagini sessualmente esplicite, allo scopo di umiliare o danneggiare la vittima. Il pubblico ministero Sara Varazi ha chiesto il rinvio a giudizio a carico di Andrea Castellino, 31 anni, di Cattolica Eraclea, lo stesso giovane arrestato lunedì pomeriggio per aver creato il caos all’interno del Comune, dopo un litigio con alcuni impiegati.

Pubblicità

L’udienza preliminare è stata fissata per l’8 febbraio prossimo davanti al giudice del Tribunale di Agrigento, Luisa Turco. Castellino è difeso dall’avvocato Salvatore Pennica. La vicenda risale al marzo dell’anno scorso.

Il trentunenne sarebbe stato denunciato dall’ex fidanzata, in quanto sosterebbe di avere appreso, che l’uomo ha diffuso immagini, dal contenuto esplicito, realizzate nel corso della loro precedente relazione. In seguito a quanto denunciato dalla ragazza, i carabinieri hanno eseguito una perquisizione, e sequestrato alcuni telefoni cellulari, un pc, e un hard disk.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: