Notizie locali
Pubblicità
Vincenzo Italiano nella storia del calcio agrigentino

Agrigento

Vincenzo Italiano nella storia del calcio agrigentino

Di Gaetano Ravanà

E’ il personaggio del giorno. L’arigentino Vincenzo Italiano, tecnico dello Spezia neopromosso in serie A, ieri è entrato nella storia del club ligure, ma anche nel mondo dello sport e del calcio, in particolare, della provincia agrigentina. Con la sua squadra è riuscito non solo a vincere a Napoli, 2 a 1, ma lo ha fatto in rimonta e per di più con l’uomo in meno. Un giusto premio per un tecnico che fa giocare bene le sue squadre e che in questa prima fase di stagione ha raccolto poco rispetto a quanto abbia seminato. Nella prestazione peggiore, invece, sono arrivati tre punti preziosissimi per la classifica dei liguri che sono al loro primo anno in assoluto nel calcio dei grandi.

Pubblicità

Risultato a sorpresa al “Diego Armando Maradona”: lo Spezia supera 1-2 il Napoli. i padroni di casa avevano avuto ben 10 occasioni da gol nel primo tempo, terminato però 0-0. Dopo il gol del vantaggio azzurro di Petagna, è arrivato poco dopo il pari di N’Zola. A causa dell’espulsione di Ismajli, gli ospiti erano ridotti in 10 uomini: ma a nove minuti dal termine è arrivata la zampata vincente di Pobega. Ora lo Spezia sale a quota 14 punti in classifica agganciando il Cagliari. Il Genoa resta da solo al penultimo posto con due punti di vantaggio sul Crotone che ha perso in casa con la Roma. Tuttavia, la situazione in coda resta molto fluida: dalla Fiorentina in giù sette squadre in quattro punti (da ricordare che l’Udinese deve recuperare una partita). Questo Spezia sembra avere tutte le carte in regola per salvarsi, sarà difficile, ma il combattente Italiano ha le spalle larghe per condurre in porto il suo veliero.

Il commento di Italiano a fine gara: "Nella prestazione peggiore della mia squadra, portiamo a casa i tre punti. Questo è il bello del calcio".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: