Notizie locali
Pubblicità
Ad Agrigento è già primavera: i mandorli sono sbocciati

Agrigento

Ad Agrigento è già primavera: i mandorli sono sbocciati

Di Gaetano Ravanà

Anche quest'anno già ad Agrigento si può notare, in particolare al Giardino Botanico del Libero Consorzio di Agrigento, la fioritura dei mandorli fenomeno determinato dal clima mite nella città.
A proposito ricordiamo il mito, scritto da Omero, racconta della fioritura del mandorlo. Essa sarebbe collegata alla storia d'amore di Acamante e Fillide. Il primo andò a combattere la guerra di Troia al fianco degli Achei. Durante i dieci anni di guerra, Fillide non smise di aspettare il proprio amato ma, una volta conquistata la città di Troia e terminata la guerra, i greci cominciarono a tornare a casa. Tra i superstiti che fecero ritorno non ci fu Acamante e Fillide cominciò a pensare che fosse morto in guerra. Dunque, non vedendolo più tornare, la principessa morì disperata perché rimasta senza il suo amato.
La dea Atena, toccata dalla morte di Fillide, decise di farla diventare un albero di mandorlo. Acamante, però, tardò a ritornare per un blocco alla nave e, quando venne a sapere della morte della sua amata e del fatto che era un mandorlo, andò verso l'albero e l'abbracciò. Così, il mandorlo fiorì, come se volesse stringerlo a sé.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA