Notizie locali
Pubblicità
Trapani, il B&B era invece un supermarket della droga

Agrigento

Turismo ad Agrigento: cresce ancora l'Associazione "Tante case tante idee"

Di Gaetano Ravanà

Cresce l’associazione Tante case, tante idee”: nuovi associaviati per un percorso comune.

Pubblicità

Maurizio Crapanzano, quarantaquattrenne agrigentino, è il nuovo tesoriere dell’Associazione “Tante Case Tante idee” che riunisce operatori del settore turistico, strutture ricettive, mondo della ristorazione, gestori di B&B e o case vacanze e più in generale erogatori di servizi turistici.

Crapanzano entra così a far parte del consiglio direttivo, costituito dal vicepresidente Maria Capraro, dalla segretaria Vanessa Zicari e dai membri Nadia Roosato, Maria Lucia Capraro e Anna Rita Zambuto ed è stato eletto all’unanimità dal consiglio dei soci.

Nel corso dell’ultima assemblea è stato ufficializzato anche l’ingresso di nuovi associati: Valentina Fasciana ed Elvira Mangione che si aggiungono all’altra new entry formalizzata nel mese di gennaio scorso, Roberta Bennardo. Tutte e tre credono e sono impegnate nello sviluppo turistico del territorio ed hanno esperienza nella gestione di strutture extralberghiere.

“Diamo il benvenuto a tre donne – dice il presidente dell’Associazione Domenico Vecchio- che sanno fare turismo e che amano e credono nelle potenzialità di questo territorio. Si tratta di vere professioniste del settore che siamo certi sapranno dare il loro contributo soprattutto in termini di esperienza, proposte e nuove idee. In un momento difficile come quello che stiamo vivendo c’è tanto bisogno di coesione, condivisione e compattezza. Un periodo in cui, nonostante tutto, la nostra famiglia è cresciuta molto, sia in termini di associati, sia in termini di notorietà verso il pubblico. Un percorso – aggiunge – che ho seguito sempre in prima persona e con passione, volgendo lo sguardo anche oltre il territorio provinciale per identificare e definire sinergie con altre realtà come la nostra. Scopo dell’associazione è quello di mettere a sistema l’accoglienza turistica, con un coordinamento ed una collaborazione fra tutti gli iscritti. Ed in questo senso non vediamo l’ora che si riunisca la prima consulta comunale del turismo di cui facciamo parte per poter dare il nostro contributo e discutere di una stagione che in qualche modo siamo certi ripartirà”.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: