Notizie locali
Pubblicità

Agrigento

Girgenti Acque dichiarata fallita dal Tribunale di Palermo

Di Giuseppe Recca

Poco più di due mesi dopo la nomina di un commissario giudiziale, la sezione fallimentare del tribunale di Palermo ha dichiarato ufficialmente il fallimento di Girgenti Acque spa, la società che nel 2007 ha cominciato a gestire il servizio idrico in provincia di Agrigento e che dal 2018, dopo un'interdittiva antimafia, è guidata da commissari nominati dalla Prefettura, e della società Hydortecne srl nata da una costola di Girgenti Acque, che aveva invece il compito di installare i contatori e inviare le bollette dei consumi idrici.

Pubblicità

Un esito prevedibile alla luce della ben nota situazione debitoria e del perdurante stato di insolvenza. Il commissario giudiziale Aurelio Mirone ha sottolineato nella relazione trasmessa ai giudici che «non è possibile conseguire il riequilibrio economico dell’impresa tramite un programma di ristrutturazione» ed ha escluso la percorribilità di un programma di cessione dei complessi aziendali. Non c'era dunque nessuna alternativa al fallimento.

Il Tribunale ha inoltre nominato il giudice delegato Vittoria Rubino e i curatori fallimentari Giovanni Battista Coa, Filippo Lo Franco e Vittorio Viviani ai quali spetta il compito della ricostruzione dell’attivo e del passivo fallimentare.

Non cambia nulla in ordine all'attuale gestione, che rimane in capo ai commissari prefettizi (anzi al solo commissario Gervasio Venuti visto che un mese fa si è dimesso Giuseppe Dell'Aira), in attesa che il servizio passi alla nuova società consortile composta dai Comuni dell'Ati idrico provinciale. Per quanto riguarda quest'ultimo aspetto, il presidente dell'Ati, Francesca Valenti, a fine maggio aveva assicurato che entro il 15 giugno ci sarebbe stato l'appuntamento dal notaio per il varo della nuova società che si deve occupare della ripubblicizzazione del servizio, ma anche questa scadenza non verrà rispettata

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: