home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

La pioggia non ferma la corsa

Strada Statale 640, il completamento del tratto agrigentino del raddoppio procede secondo programma

La pioggia non ferma la corsa

Il maltempo che negli ultimi giorni si è abbattuto anche sull’Agrigentino ha rallentato ma non fermato del tutto i lavori nei cantieri della statale 640. Gli operai, infatti, hanno lavorato malgrado la pioggia. Un tour de force davvero encomiabile anche perché ormai mancano appena 39 giorni alla fatidica data del 31 dicembre, data in cui il territorio agrigentino dovrebbe avere, finalmente, la nuovissima statale 640 a quattro corsie.

I tempi, a quanto pare, sono proprio quelli indicati dal sottosegretario alle Infrastrutture Simona Vicari e dalla stessa Anas regionale la quale ha confermato che non ci sono impedimenti di nessun genere all’inaugurazione della nuova arteria. L’unico neo, soprattutto nelle ultime ore, è costituito solo dal maltempo per cui ci augura che il cielo possa essere clemente dalle nostre parti cosi da consentire l’apertura al transito della nuova statale 640 nei tempi annunciati e cioè entro il 31 dicembre 2016. C’è da dire che la presenza ieri degli operai fino a tarda sera, grazie all’utilizzo di torri faro in contrada Petrusa e nei pressi dell’Erg, dimostra che si vuole giungere sul serio alla conclusione dei lavori entro la fine dell’anno ormai prossima. L’Anas regionale rispondendo ad una nostra richiesta di aggiornamenti, attraverso il proprio ufficio stampa, ha fatto il punto riguardo il reale stato dei lavori dal km 9,880 fino al km 44,400. Ricordiamo che il chilometro 9,880 è il punto da dove praticamente avrà inizio la nuova statale a carreggiate separate, con due corsie per senso di marcia oltre alla corsia di emergenza. Per l’ultimazione del secondo lotto, quello che immette all’autostrada A 19 Palermo – Catania, bisognerà, invece, aspettare che arrivi l’inizio del 2018. Naturalmente ciò che interessa agli agrigentini è di poter disporre, tra poco più di un mese, di una strada nuovissima e sicura per la circolazione stradale che accorcia di gran lunga il tempo di percorrenza. Nel frattempo, bisogna fare i conti con un percorso ad ostacoli tra vecchie e nuove deviazioni. Il 12 dicembre dovrebbe essere ripristinata la normale viabilità tra lo svincolo Petrusa e il bivio per Aragona. Il traffico, attualmente, da e per Caltanissetta è dirottato sulla provinciale n. 3 di Favara e sulle statali 122 e 189.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

Qua la zampa

GOSSIP