home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Non siamo ultimi, ma va peggio...

Un quadro poco lusinghiero emerge dalla classifica sulla qualità della vita stilato ogni anno da Italia Oggi

Non siamo ultimi, ma va peggio...

Non siamo ultimi, ma va, anche se di poco, sempre peggio.

L’edizione 2016 dell’annuale classifica sulla qualità della vita realizzata dal quotidiano “Italia Oggi” relega la provincia di Agrigento al 107esimo posto a livello nazionale: un posto in meno del piazzamento 2015, ma comunque sopra le province di Napoli, Siracusa e Crotone. Come sempre i dati andrebbero presi con le dovute precauzioni, essendo lo studio estremamente articolato e rispondente ad una molteplicità di criteri. Partiamo dalla categoria “Affari e Lavoro”, dove la nostra provincia è al 108esimo posto, in risalita comunque il 110 posto rimediato lo scorso anno. Un posizionamento che deriva dal 109esimo posto per occupazione, 91esimo posto per numero di imprese e 102esimo posto per rapporto tra nascite e cessazioni.

Settantaseiesima posizione invece nella categoria “Ambiente”, dove però i conti non tornano. Risulta dallo studio di Italia Oggi che siamo tra i territori con i migliori risultati in termini di Pm10 nell’aria (misurati come, se le centraline non sono attive da anni?) e al primo posto, insieme ad altre province, per la capacità di depurazione delle acque reflue. A riportare alla “normalità”, il 96esimo posto per incidenza delle dispersioni in rete idrica e per la raccolta differenziata, mentre siamo al 45esimo posto per numero di auto per abitante. Migliora a vista d’occhio, nonostante un 2015 molto travagliato, la categoria “Sicurezza”, dove l’Agrigentino è risalito dalla 44esima alla 38esima posizione. Diminuiti i reati contro la persona (57esimo posto con il 59esimo del 2015), mentre sono saliti quelli contro il patrimonio (34o contro il 29o dell’anno scorso). Rispetto agli altri reati, bassa l’incidenza di quelli sessuali denunciati (34o posizione), dei furti in appartamento (26o posto) e delle estorsioni denunciate (19esimo posto).

In risalita, anche se si resta nella parte bassa della classifica, per la categoria “Disagio Sociale”:73esimo posto contro l’89esimo dello scorso anno. Ad incidere, oltre i dati economici già esposti dati come il 96esimo posto per incidenti stradali con feriti o morti. Aumentano anche i suicidi (33esima posizione contro la 22esima del 2015). E se siamo al 36esimo posto nella categoria “Popolazione” (eravamo al 27esimo), con un buon dato sulle emigrazioni ma pessimo sul fronte immigrazioni (102esimo posto), l’Agrigentino è al 109esimo posto alla voce “Salute”. Un dato che deriva da pessimi risultati sul fronte di mezzi e uomini, anche se complessivamente in risalita: 106o posto per numero di personale medico e infermieristico; 96o posto per posti letto in ostetricia e ginecologia; 90o posto per posti letto in Oncologia; 107o posizione per posti letto in emodialisi; 102o posto per dotazioni di tac e rmn; Ultima categoria è l’offerta del “Tempo libero”: 103° posto grazie a numero di ristoranti, cinema, alberghi e associazioni ricreative.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

Qua la zampa

GOSSIP