home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Ztl, poche multe, tante auto, troppi pass

La Ztl di via Atenea viene percorsa ogni giorno da centinaia di auto di residenti, proprietari di magazzini e disabili

Ztl, poche multe, tante auto, troppi pass

Le multe per la Zona a traffico limitato, nel varco di Porta di Ponte, sono notevolmente calate nel mese di novembre, ma troppe auto continuano ad accedere in via Atenea, in orari vietati. E se i verbali sono pochi e i veicoli in transito sono molti, qualcosa non torna.

Il motivo di questo controsenso è nel conto dei pass, che aprono le porte della Zona a traffico limitato del centro storico di Agrigento. L'ingresso alla Ztl è autorizzato a 256 cittadini, residenti e proprietari di magazzini, in via Atenea e nella zona soprastante (soprattutto via Foderà e via Santo Spirito). Di questi 145 possono percorrere il salotto cittadino da Porta di Ponte fino a Piazza Gallo, i restanti, ovvero 111, hanno l'obbligo di svoltare per la via Porcello. Tutti hanno il pass garantito finché non cambiano le auto segnalate. Un numero alto a cui bisogna aggiungere le autorizzazioni per i pass, dovute per legge alle persone titolari del contrassegno invalidi, quelli temporanei e quelli riservati ad altri enti, che svolgono pubblici servizi, che hanno chiesto all’amministrazione comunale di garantire il libero ingresso a tutti i mezzi a loro disposizione. Sono diverse decine. Infine hanno accesso sempre a qualsiasi orario i veicoli delle Forze dell'Ordine e di soccorso, gli autobus, e i mezzi delle Poste. Poi ce ne sono altri concessi agli operatori per le manovre di carico e scarico, a ditte specializzate e per l'esecuzione dei lavori, e altri operatori in genere, ma tutti questi sono autorizzazioni temporanee. Complessivamente però si arriva ad una media di circa cinquecento automezzi giornalieri, che possono percorrere liberamente le zone a traffico limitato. Un numero tanto elevato da rendere a volte azzardato l’aggettivo «limitato» per il traffico nel centro storico, non solo al mattino quando l’accesso è consentito a tutti fino alle 10 e dalle 12.30 alle 17. Forse sarebbe necessario rivedere gli orari dei pass. Un'ipotesi potrebbe essere quella di razionalizzare al meglio, attraverso uno studio, l’accesso dei residenti alla Ztl. Probabilmente se ne riparlerà nei prossimi giorni. Intanto dopo oltre due anni dall'entrata in vigore della Ztl, raggiunto un primo obiettivo, quelle di limitare al massimo le irregolarità. Negli ultimi tre mesi, con una maggiore flessibilità negli orari, l'installazione di nuova e migliore segnaletica, e soprattutto la collocazione del cartellone semaforico, s'è verificato un crollo dei verbali. Nel mese di novembre soltanto 195 contravvenzioni. Un dato decisamente in ribasso rispetto alla media di un migliaio al mese.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

Qua la zampa

GOSSIP