home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Da Agrigento una laurea honoris causa per Dolce & Gabbana

E' stata conferita dall'Accademia delle Belle Arti «Michelangelo» di Agrigento. I due stilisti sono stati informati e avrebbero confermato la loro presenza ad Agrigento nel mese di settembre per la cerimonia di consegna

Da Agrigento una laurea honoris causa per Dolce & Gabbana

AGRIGENTO - Gli stilisti Dolce e Gabbana nella città dei templi per ricevere una laurea honoris causa? Potrebbe essere tutt'altro che una provocazione. A lanciare il sasso nello stagno dei social era stato, qualche giorno fa, il direttore dell'Accademia di Belle Arti di Agrigento, Alfredo Prado. “Domenico Dolce e a Stefano Gabbana, 'Dolce e Gabbana' – ha scritto Prado - saranno conferiti i titoli accademici, honoris causa, in Arti visive e discipline dello spettacolo, da parte dell'Accademia di Belle arti di Agrigento, in autunno, quando i due artisti potranno assicurare la loro necessaria presenza”. Solo parole sui social? Tutt'altro. Se dall'Accademia al momento nessuno vuole rilasciare dichiarazioni, nel timore che l'eccessiva visibilità della vicenda possa danneggiare le trattative, è certo che i contatti lo staff degli stilisti sarebbero stati presi alcuni giorni fa, durante la preparazione della sfilata di alta moda che si è svolta a Palermo. Quel che ancora oggi rimarrebbe da definire sarebbe il contesto nel quale inserire la consegna del riconoscimento che, in sé e per sé, non sarebbe disdegnato dai due stilisti.

Del resto i fondatori di uno dei grandi marchi della moda “made in Italy” conoscono Agrigento, la sua cultura e le sue bellezze: se vi sono state delle citazioni “agrigentine” nei capi di alta moda che hanno sfilato proprio nel capoluogo (uno, ad esempio, citava “Il Gattopardo” di Tomasi di Lampedusa), non è infrequente che il loro yacht venga avvistato al largo delle coste agrigentine in estate. Basta questo per immaginare una consegna in pompa magna? Ovviamente no.

Va precisato infatti che al momento, comunque, si tratta solo di ipotesi confermate, ma solo suggestive, che comunque avrebbero un effetto positivo: quello di consentire ancora una vola di parlare – in bene – di questo territorio.

Le attività dell'Accademia, comunque, non si concludono con questa iniziativa. Anzi. Dopo aver realizzato e donato un'opera su pietra lavica ceramicata, in base di foglie di oro zecchino dell'artista Domenico Boscia, consegnata dal sindaco di Agrigento al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in ricordo della sua visita, l'Accademia ha realizzato, e collocato nel muretto di cinta del Piazzale Kaos, diverse piastrelle in ceramica che riportano titoli e frasi di opere del drammaturgo agrigentino. L'iniziativa, oltre a coinvolgere l'Abama, è stata curata e ideata dalla Società Dante Alighieri e dal Liceo Scientifico Leonardo, istituto diretto da Enza Ierna.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

Qua la zampa

GOSSIP