home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Rosolini, primi ciak di Ficarra e Picone Folla di curiosi sul set del nuovo film

Rosolini, primi ciak di Ficarra e Picone Folla di curiosi sul set del nuovo film

Le riprese nei luoghi più caratteristici della città: lo staff messo a dura prova dall’assalto dei fan
Rosolini, primi ciak di Ficarra e Picone Folla di curiosi sul set del nuovo film
ROSOLINI - La città diventa set cinematografico per il nuovo film di Ficarra e Picone che dalla scorsa settimana hanno dato il via alle riprese. Inizialmente i due comici hanno girato a Noto, per poi spostarsi a Rosolini che, fino al 10 agosto, farà da location principale per la nuova pellicola del famosissimo duo comico dal titolo “Andiamo a quel paese”. Le prime scene del film prodotto dalla Tramp Limited e distribuito da Medusa, sono state ambientate all’interno e all’esterno del plesso scolastico Bellini (davanti al portone d’ingresso, in due aule e nella palestra trasformata in sala mensa) e le riprese successive sono avvenute in piazza Garibaldi, piazza Masaniello e al cimitero comunale. Per qualche giorno la troupe si è trasferita anche nella vicina città di Ispica. Accanto a Salvo Ficarra e Valentino Picone, sono andate in scena le numerose comparse reclutate il mese scorso durante i casting a cui si sono presentate circa 2 mila persone. Tra i luoghi scelti, che appariranno sul grande schermo, lo storico Bar Taormina, l’ex profumeria di piazza Garibaldi, il palazzo dell’Orologio, il Bar Centrale, il Circolo non fumatori trasformato in una sala da barba, la chiesa Madre, insomma gli scorci più caratteristici di Rosolini che grazie al film conquisterà la ribalta nazionale. Prima del ciak, le varie location sono state sistemate a dovere: dalla Fontana dei Tritoni di piazza Masaniello è tornata a sgorgare l’acqua, e le panchine con elementi in pietra di piazza Garibaldi sono state sostituite da altre in ferro. Tantissimi i curiosi che si sono accalcati sul set, a caccia di foto con i due comici, mettendo a dura la prova la pazienza dello staff e degli stessi Ficarra e Picone che hanno invitato i fan ad avvicinarsi uno alla volta, dopo le riprese, senza intralciare il lavoro della troupe. L’ente municipale rosolinese ha messo a disposizione uno scuolabus e dato alla Tramp Limited supporto logistico, tramite il responsabile del X settore Salvatore Covato che ha cercato di esaudire tutte le richieste della Tramp, mentre la Polizia Municipale ha regolamentato il traffico, chiudendo alcuni tratti delle vie Roma, Manzoni, Calafarina, Paternò, Gubernale e Gonzaga in corrispondenza del centro storico, non senza difficoltà per gli automobilisti. Grande il fermento in città dove ormai Ficarra e Picone sono “di casa”. Vederli in giro per le strade e le piazze è diventata normalità, intanto i social network sono praticamente invasi dalle foto di fans in posa vicino ai due comici, come ricordo di questo “evento storico” per Rosolini. Il film racconta di due amici che abbandonano la città per rifugiarsi nel loro piccolo paese d’origine, dove la vita dovrebbe essere meno cara e più facile. L’impatto con questa nuova realtà rivelerà non poche sorprese. L’uscita in sala è prevista per il 27 novembre.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa