home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Truffe, come usare le carte di credito su Internet? I consigli della Polizia Postale

Alcuni suggerimenti utili per evitare frodi e violazioni dei domini informatici

Truffe, come usare le carte di credito su Internet? I consigli della Polizia Postale

L'operazione "Sim Swap Fraud" con cui la Procura e la Polizia Postale di Catania hanno smantellato una banda dedita al cyber crime (14 arrestati e 32 indagati), pone ancora una volta il problema dei rischi legati alla violazione dei domini informatici e dunque alle truffe in cui si può incappare eseguendo operazioni economiche in rete.

Ecco di seguito alcuni suggerimenti della Polizia Postale

L’utilizzo su Internet della carta di credito in assenza di supporti speciali quali lettori di smart card e/o bande magnetiche, si limita di solito alla richiesta da parte del sito del numero di carta di credito e della relativa data di scadenza. E' così che i pirati informatici(o dipendenti infedeli del sito Internet) possono acquisire i numeri della carta attraverso un’intrusione telematica. Per ridurre i rischi di frode è quindi consigliabile in primo luogo far sì che la propria carta venga maneggiata dal minor numero di persone possibile e in secondo luogo è opportuno effettuare spese su Rete Internet utilizzando siti conosciuti o che abbiano un minimo di credibilità sia per quanto riguarda il prodotto venduto, che la solidità del marchio.


Alcune accortezze:

I siti dediti al commercio elettronico utilizzano protocolli di sicurezza che permettono di identificare l’utente (il più diffuso è il Secure Socket Layer – SSL), e impediscono l’accesso, casuale e non, ad altri utenti. A tal proposito basta verificare se durante la transazione in basso a destra della finestra compare un’icona con un lucchetto che sta a significare che in quel momento la connessione è sicura. Evitare di fornire troppe informazioni personali o relative al proprio conto corrente all’interno di un sito, le transazioni per andare a buon fine necessitano solamente del numero della carta di credito e relativa scadenza.
Fare uso della varie soluzioni di home banking, messo a disposizione dalle banche, per controllare quasi in tempo reale il proprio estratto conto, così da bloccare tempestivamente la carta qualora si disconoscessero delle spese addebitate.
Verificare con attenzione gli estratti conto segnalando immediatamente alla società emettitrice ogni transazione sconosciuta.

Anche i commercianti dovrebbero adottare alcune cautele, effettuando semplici controlli per ridurre le possibilità di frodi:

1) Verificare documento di identità del cliente nel caso di utilizzo di carte di credito

2) Controllare frequentemente il macchinario P.O.S., al fine di impedirne la manomissione e la modifica dell’apparecchiatura

3) Nel caso di furti o intrusioni notturne, far verificare da personale specializzato che il P.O.S. non sia stato manomesso.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa