Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Fornace Penna finalmente al via il progetto pubblico per il restauro

Presentato il piano di recupero del monumento di archeologica industriale a Sampieri
Di Michele Barbagallo

SAMPIERI - La Soprintendenza di Ragusa ha presentato alla Regione il progetto di primo intervento per la messa in sicurezza della “Fornace Penna” di contrada Pisciotto a Sampieri. L'importo, come previsto, è di 250 mila euro e dovrebbero essere le somme che si sarebbe riusciti a recuperare dalla Regione dopo che si è cercato di ritrovare nel fondo del barile traccia dell'annunciato finanziamento di 500 mila euro di qualche anno fa. La Soprintendeza ieri mattina lo ha comunicato al Comune di Scicli attraverso una specifica nota in cui la soprintendente Rosalba Panvini informa che “questa Soprintendenza in data 16 luglio, per il seguito di competenza, ha depositato in assessorato regionale ai Beni culturali di Palermo, la perizia del progetto”. In pratica si muove, positivamente, la vicenda che riguarda l'antica fornace che purtroppo, a causa dei segni del tempo, continua a sgretolarsi lentamente.   I proprietari, numerosi eredi, non hanno mai trovato il modo di mettersi d'accordo e dunque si è sempre posticipato ogni tipo di intervento in assenza di fondi. Nei mesi scorsi ci si è attivati con una conferenza di servizio in Prefettura che è servita a chiarire le varie posizioni anche alla presenza del rappresentante della Regione. In questo senso si è deciso l'intervento congiunto del Comune e della Sopritendenza. Il Comune, tramite un'ordinanza del sindaco, ha dato un breve termine ai proprietari affinché mettessero in sicurezza il sito, altrimenti si sarebbe intervenuti in sostituzione. E così è stato, anche grazie all'intervento della Soprintendenza.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: