Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Regione, Uil Sicilia: «No al Formez e nuove assunzioni. Prima ricognizione del personale interno»

Di Redazione

Palermo - Sulla possibilità paventata dal presidente della Regione Nello Musumeci di rimpolpare l'Autorità di gestione sulla spesa dei fondi Ue con nuovo personale, dicono la loro i sindacalisti della Uil Sicilia,  Gianni Borrelli e Luca Crimi:  “Prima di affidare al Formez la selezione del personale esterno per rafforzare i dipartimenti che si occupano di fondi europei, il governo Musumeci dovrebbe avviare una ricognizione del personale interno, che di certo vanta migliaia di professionalità”. Borrelli e Crimi ricordano che, ancora oggi, “non esiste una mappatura aggiornata con i reali carichi di lavoro assegnati ai dipendenti regionali e delle partecipate. Mappatura che è stata commissionata dalla Regione proprio al Formez”. E continuano: “Prima di avviare nuove assunzioni e creare conflitti d’interesse sarebbe meglio valutare le professionalità che già esistono e che conoscono le procedure. Noi siamo disponibili ad aprire un confronto e ad avviare queste verifiche. Non vorremmo che per accelerare, la Regione finisse su un binario morto. Siamo in ritardo nella spesa dei fondi europei, non si perda altro tempo”.

Pubblicità

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: