Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Etna, la prefettura autorizza le escursioni oltre i 3.000 metri

Nuova ordinanza dopo le polemiche dei giorni scorsi sulle limitazione in vigore. Le gite ad alta quota possibili soltanto se «coordinate da personale abilitato» che «assumerà piena responsabilità»
Di Redazione

CATANIA - Le escursioni sull'Etna a quote superiori ai 3.000 metri saranno possibili solamente se «coordinate da personale abilitato». Lo ha disposto il Prefetto di Catania con una ordinanza, aggiungendo che «in caso di violazione delle disposizioni, i trasgressori saranno deferiti all'autorità giudiziaria». Sull'argomento nei giorni scorsi c'erano state varie polemiche ed alcune guide ed esperti del vulcano le limitazioni che imponevano quota 2.900 come altezza massima per le escursioni sembravno un cesso di sicurezza che proibiva di godere appieno della gita sul vulcano.   Il provvedimento del Prefetto è stato adottato dopo un incontro, svoltosi venerdì scorso, con le guide alpine e vulcanologiche, le associazioni del territorio e gli operatori turistici sulla fruibilità della Valle del Bove e delle quote sommitali del vulcano. «Il suddetto personale, tenendo in debito conto l'imprevedibilità dei fenomeni vulcanici, in base alla propria esperienza e professionalità - sottolinea la Prefettura in una nota - assumerà piena responsabilità delle persone che accompagna in relazione ai fenomeni in atto e ai luoghi pericolosi».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: