Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Sciacca a secco dopo manomissione impianti idrici

Di Redazione

Danni per almeno 70 mila euro in due dei cinque pozzi idrici “Carboj” di Sciacca, che servono l'intero territorio comunale. Ad agire sono stati alcuni vandali che hanno divelto la recinzione, manomettendo e rendendo inservibili gli impianti elettrici che permettono l'erogazione idrica. Girgenti Acque, la società che gestisce il servizio idrico, ha spiegato che serviranno almeno 12 ore per potere disporre di gruppi elettrogeni che possano permettere un ritorno alla normalità. La procura di Sciacca ha aperto un'inchiesta.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA