Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Presentato il Bellini Festival «Sarà inserito nei circuiti internazionali»

Catania con Bayreuth, Salisburgo, Torre del Lago e Pesaro
Di Redazione

Due grandi concerti entro settembre a Palazzo della Cultura e uno a novembre nel Duomo per la nuova sinergia nel nome di Vincenzo Bellini tra il Comune di Catania, il Teatro massimo e Enrico Castiglione. È quanto prevede la sesta edizione del Bellini Festival catanese presentato a Palazzo degli Elefanti. «Ho chiesto al maestro Castiglione di assumere, a titolo gratuito, il ruolo di responsabile artistico – ha spiegato il sindaco Enzo Bianco – e lavoriamo per inserire il Bellini Festival di Catania nel circuito internazionale di prestigiosi appuntamenti come Bayreuth, Salisburgo, Torre del Lago, Pesaro facendo pagare un unico biglietto». «È una delle prime iniziative da me proposte al nuovo Cda del Teatro - ha aggiunto il sindaco che è anche presidente del Bellini - e riprende l'idea lanciata dal compianto Domenico Danzuso di valorizzare quella grande risorsa della nostra città che risponde al nome di Vincenzo Bellini e che ha dato ottimi risultati anche con l'attività del maestro Castiglione». Il sindaco di Catania in una nota ha sottolineato la necessità di dar vita «a un grande evento, di alto livello anche internazionale» e che per far questo occorre «unire forze e risorse, mettere insieme Comune, Teatro, Università, Regione, Istituto musicale Bellini, enti pubblici e privati, e anche il Governo nazionale con il ministro dei Beni Culturali, cui ho intenzione di chiedere l'inserimento del festival tra i grandi eventi del Paese». Anche Castiglione ha ribadito la necessità di collegarsi con prestigiosi festival nazionali ed europei: «Prevediamo - ha osservato - anche l'apertura a Paesi come Cina, Giappone, Stati Uniti e Francia, in particolare Parigi, dove Bellini morì e dove ci hanno chiesto di mettere in scena le sue opere».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: