Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Carcere duro per il figlio del boss mafioso di Riesi

Di Redazione

CALTANISSETTA - Deciso il carcere duro per Giuseppe Cammarata, 37 anni, di Riesi (Caltanissetta), figlio del capomafia Pino Cammarata. Il ministro della giustizia Andrea Orlando ha accolto la richiesta di applicare l'articolo 41 bis del regolamento penitenziario, avanzata dalla procura nissena e dalla direzione nazionale antimafia. La circostanza è emersa nel corso dell'udienza del processo in abbreviato per l'omicidio dell'imprenditore di Licata, Francesco Ritrovato, che vede imputato Giuseppe Cammarata, come mandante, e un altro presunto componente del clan mafioso di Riesi, Massimo Amarù, come uno dei partecipanti alla fase esecutiva. Nei mesi scorsi Giuseppe Cammarata è stato condannato in primo grado per le estorsioni all'impresa Zonin.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: